1. Raccolta fondi per la campagna elettorale del candidato sindaco del Movimento 5 Stelle di Asti Massimo Cerruti

    Asti merita il Massimo! Aiutaci a finanziare la campagna elettorale di Massimo Cerruti.
    2.271 € già donati dei 5.000 € previsti

Sollecitiamo il sindaco di Asti per la raccolta firme del moVimento 5 stelle


In data 18.12 un nostro simpatizzante, dipendente del comune di Asti, ha richiesto al sindaco di Asti l’autorizzazione per autenticarci la raccolta firme in Asti città.

Siamo ancora in attesa di una risposta.

Iniziamo a portarci avanti col lavoro…visto che il tempo stringe.
Vi chiediamo di inviare una mail di cortese sollecito.

Al Sindaco di Asti g.galvagno@comune.asti.it,

sindacodiasti@comune.asti.it

All’URP del Comune di Asti urp@comune.asti.it

All’Ufficio Stampa del Comune di Asti uffstampa@comune.asti.it

Alla Segreteria del Sindaco
g.mule@comune.asti.it,s.amato@comune.asti.it

Gent.le Sindaco di Asti
in merito alla nostra lettera del 18/12/2009 prot. n.0109590 relativa alla richiesta della delega per l’autenticazione delle firme da parte del dipendente del Comune di Asti, il Sig. Martina Fabio, sollecitiamo una sua pronta risposta al fine di poterci organizzare al meglio.

in fede

NOME COGNOME – moVimento 5 stelle Piemonte

da wiki: Giorgio Galvagno viene eletto sindaco di Asti nelle file del Partito Socialista Italiano dal 1985 al 1990. Rieletto mantiene la carica fino al 1994 quando il Comune di Asti viene commissariato dal governo in seguito allo scandalo di Valle Manina.

Nel 1996 ha patteggiato 6 mesi e 26 giorni di carcere per inquinamento delle falde acquifere, abuso e omissione di atti ufficio, falso ideologico, delitti colposi contro la salute pubblica (per l’inquinamento delle falde acquifere) e omessa denuncia dei responsabili della Tangentopoli astigiana nello scandalo della discarica di Valle Manina e Valleandona (smaltimento fuorilegge di rifiuti tossici e nocivi in cambio di tangenti).

Nel 2004, Galvagno se la prese con Beppe Grillo perché durante una serata al Teatro Alfieri, parlò dei fatti accaduti nel 1996, quindi ordinò ai suoi avvocati di trascinare il comico in tribunale chiedendo 500mila euro di risarcimento. La prossima udienza è stata fissata per il il 10 ottobre 2010.

Rieletto sindaco di Asti per la terza volta nel 2007.

Comments are closed.