Se ASP non funziona di chi è la colpa?

L’altra sera in Consiglio Comunale abbiamo dovuto assistere all’ ennesima pantomima inscenata da Consiglieri sia di maggioranza che di opposizione che, di fronte al furto vero e proprio che si sta per perpetrare ai danni dei Cittadini astigiani, continuano a parlare dei massimi sistemi.

Infatti, nel corso della discussione è  addirittura balenata l’ipotesi di vendere Asp “così il privato lavora meglio, i servizi costano di meno e la città di Asti non deve più mettere i soldi nell’ Asp”!

Effettivamente, sembra che sia Asp a dettare la linea politica e non la Città di Asti. Forse qualcuno dovrebbe farsi un esame di coscienza.

Possiamo fare tante cose per guadagnare dai rifiuti ed evitare ai cittadini l’ennesimo salasso. Il M5s ha dimostrato che gestendo al meglio la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti si possono guadagnare soldi (vedi qui).

Fatichiamo, in mezzo alle chiacchiere, a scorgere la lucidità delle posizioni che in alcuni casi paiono anche confessioni in piena regola sulla incapacità della politica espressa in questi anni.

Noi, in modo chiaro e netto, vi diciamo:
– l’efficienza di un’azienda partecipata non dipende dal fatto che sia pubblica o privata. Dipende dal fatto che, chi é preposto alla sua guida sia una persona competente, capace, in grado di dare una visione industriale e raggiungere gli obiettivi pianificati e deliberati dalla gestione politica.
– il fatto che, in questi anni, non si sia raggiunta una soluzione atta a sbloccare tale scenario, dipende solo da voi.

E mentre, vi invischiate nelle vostre fumose disquisizioni, noi registriamo con la conferma di tutti che state per prelevare dalle tasche dei cittadini Astigiani 1.750.000 euro per iniziare a coprire i buchi fatti da voi.

Vi consigliamo vivamente, di fare le valigie e tornare a casa Voi e i vertici dell’Asp. A farla funzionare ci pensiamo noi cittadini responsabili.

 

2 commenti su Se ASP non funziona di chi è la colpa?

  • renzo

    vendere l’ASP si puo’ fare ma non a privati. Ci vuole un piano nazionale di accorpamenti. In Francia due sole aziende provvedono alla raccolata del 70% dei rifiuti. Da noi c’e’ troppa frammentazione.

  • dino

    prima di vendere l’ASP che non funziona bisogna penalizzare economicamente i dirigenti che non l’hanno fatta funzionare (chi sbaglia paga !!!)