Ridiamo spazio all’uomo

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Il doppio clic de La Stampa di qualche giorno fa, permette di sognare: provate a chiudere gli occhi e pensare quanto sarebbero belle ed accoglienti piazza Statuto, piazza del cavallo, piazza Medici, piazza Catena, piazza Roma oltre a piazza Alfieri se fossero completamente libere dalle auto. Sognato? Bene, ora provate a farvi un giro in bicicletta per constatare di persona la vivibilità di questi luoghi…ecco siete tornati con i piedi per terra.

Tutte queste piazze astigiane hanno la caratteristica comune di essere piene di auto senza lasciare alcun spazio vivibile ai cittadini che le attraversano e che probabilmente sarebbero contenti di fermarsi su una panchina a mangiare un gelato, fare due chiacchere con gli amici, navigare con il wi-fi comunale o solamente respirare una boccata d’aria (magari pulita e senza rumori di clacson, accelerate e manovre).

Storicamente la piazza svolgeva un ruolo fondamentale, basti pensare all’Agorà dell’antica Grecia; era un luogo simbolo della democrazia del paese, tanto che vi si riuniva l’assemblea della polis per esercitare il potere politico. La piazza si è poi sviluppata come luogo centrale per il commercio, come ritrovo della collettività urbana o come meta di turismo

di massa (vedi piazza della Signoria a Firenze o piazza del Campo a Siena). In questo momento ad Asti queste piazze storiche hanno il tanto nobile scopo di PARCHEGGIO!!!

A noi piacerebbe poterle ridare in mano ai cittadini magari per fare più mercatini, concerti, dare la possibilità ai turisti di portare a casa una bella foto della nostra città (forse ne verrebbero anche di più), mangiare all’aperto o avere uno spazio in centro per passare la pausa pranzo coricati su un bel prato verde all’ombra di un platano (come accade, tra l’altro, a Londra o Monaco di Baviera): insomma ci piacerebbe che lo spazio pubblico fosse concepito e progettato sulle necessità ed i bisogni dell’uomo e non dell’automobilista.

P.s.

Il Movimento 5 Stelle di Asti partecipa e sostiene la biciclettata di domenica 5 giugno a sostegno dei referendum del 12-13 giugno

Comments are closed.