“Regionarie” M5s. I candidati astigiani: Fabio MARTINA

Come pubblicato sul blog del MoVimento5stellePIEMONTE (qui) a breve si terranno le selezioni dei candidati per le liste CinqueStelle in vista delle elezioni regionali anticipate. I gruppi M5s radicati sul territorio piemontese stanno chiedendo agli attiVisti di dare la loro disponibilità a candidarsi ma la selezione verrà fatta (come al solito) online dai cittadini certificati sulla piattaforma ufficiale (iscriviti qui).

Per il colleggio elettorale della provincia di Asti hanno dato la disponibilità a candidarsi quattro attiVisti. Tra questi, gli iscritti alla piattaforma dovranno poi selezionare due persone che comporranno quindi la lista M5s-Asti alle elezioni regionali del prossimo 25 maggio (il collegio di Asti ha diritto ad eleggere in regione DUE consiglieri). Pertanto invitiamo tutti i cittadini residenti nella provincia di Asti e certificati al blog a venire a conoscere i candidati così da poter poi scegliere chi votare durante le “Regionarie” che si terranno online il 10 marzo.

* * * * *


 

  Fabio MARTINA

 

Nato a Fossano (CN) il 17/12/1972 e residente a Viale d’Asti

email: fabio.martina@piemonte5stelle.it  – FB: www.facebook.com/FabioMartinaM5s  – Twitter: @FabioMartinaM5s  – Blog: bojafauss.ilcannocchiale.it

 

Ho cominciato a dare una mano al MoVimento5stelle nel 2009 per poi continuare a collaborare negli anni, come attiVista volontario, con il consigliere regionale Davide BONO e il suo staff e con il gruppo astigiano Cinque Stelle e con i consiglieri Giargia e Zangirolami eletti in Comune. Dopo le elezioni 2013 sto dando una mano (da volontario, come tutti gli attiVisti M5s) ai parlamentari eletti sulle tematiche a me più care: lotta all’abusivismo edilizio e finanza etica.

 

IL CONTRIBUTO CHE DAREI AL PIEMONTE IN CONSIGLIO REGIONALE partendo dalle mie competenze:

– MONETA COMPLEMENTARE e REDDITO DI CITTADINANZA REGIONALE: Creazione di una moneta complementare a carattere regionale/locale finalizzata al sostegno dell’economia locale (prodotti agricoli e artigianali ma anche servizi per i cittadini) e a un sostegno economico minimo garantito a chi è senza lavoro.

– STOP ALLA CEMENTIFICAZIONE DEL TERRITORIO: Modifica della Legge Urbanistica regionale al fine di garantire: 1) stop effettivo alla cementificazione delle aree non ancora urbanizzate: una norma che vieti ai comuni di prevedere nuove cubature se nel territorio vi sono fabbricati vuoti/inutilizzati; 2) partecipazione diretta di cittadini, associazioni e comitati locali alla redazione e approvazione dei piani regolatori; 3) semplificazione della normativa per chi vuole ristrutturare gli edifici esistenti, lotta all’abusivismo edilizio tramite supporto tecnico/operativo/legale ai comuni al fine di provvedere ad un effettivo abbattimento dei fabbricati abusivi.

– TRASPARENZA DELL’ATTIVITÀ AMMINISTRATIVA E PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI: Attivazione sul sito ufficiale della Regione Piemonte di una piattaforma (sulla falsa riga del progetto OpenMunicipio) con la quale i cittadini potranno effettivamente partecipare online alla discussione e scrittura delle leggi regionali oltre che controllare l’operato degli amministratori nonché tutti gli atti e le spese dell’ente.

– SFRUTTARE LE  POTENZIALITA’ DEL NOSTRO TERRITORIO SENZA INTACCARE IL PAESAGGIO E LE COMUNITA’: Rilancio dei piccoli paesini (purtroppo in fase di spopolamento) ampliando le loro potenzialità verso il turismo eno-gastronomico (molto amato dagli stranieri) e famigliare continuando a garantire i servizi (uffici, medico di base, assistenza domiciliare anziani, negozio di paese in collaborazione con i produttori locali e cooperative di giovani, ecc.) e la copertura wifi (sia al servizio del turismo che a sostegno dell’economia locale). Piano regionale cultura-turismo per dare vita a molte piccole iniziative culturali particolari e diffuse che si integrino con la storia, la cultura e le abitudini locali coinvolgendo la popolazione nella gestione (organizzazione, vitto e alloggio, ecc.).

Clicca per leggere il curriculum completo.

 

 

Comments are closed.