1. Raccolta fondi per la campagna elettorale del candidato sindaco del Movimento 5 Stelle di Asti Massimo Cerruti

    Asti merita il Massimo! Aiutaci a finanziare la campagna elettorale di Massimo Cerruti.
    2.271 € già donati dei 5.000 € previsti

MOZIONE Comune trasparente – partecipazione dei cittadini tramite piattaforma informatica

IL CONSIGLIO COMUNALE

PREMESSO CHE
* tra i punti principali del programma della coalizione di centrosinistra sono contemplate la maggior informazione e il coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni dell’amministrazione (“I cittadini dovranno essere sempre informati e coinvolti direttamente nelle decisioni dell’amministrazione, attraverso forme dirette di consultazione e soprattutto attraverso un contatto continuo con il Sindaco”);

RILEVATO CHE
* tutte le amministrazioni pubbliche moderne e innovative stanno predisponendo piattaforme informative e partecipative per facilitare un dialogo continuo e diretto con i cittadini (a titolo di esempio:
– il Presidente degli Stati Uniti Barack OBAMA prevede di far pubblicare tutti i provvedimenti non urgenti e di consentire la possibilità di controllarli e commentarli);
– il Consiglio Regionale del Veneto ha predisposto una piattaforma web che permette ai cittadini di votare e commentare addirittura i singoli articoli di ogni proposta di legge presentata dai consiglieri)

CONSIDERATO CHE
* i principi sopra citati possono essere migliorati sviluppando iniziative di informazione e comunicazione rivolte ai cittadini riguardanti in generale la trasparenza di processi, atti e decisioni assunte dal Consiglio comunale, dalle Giunta, dal Sindaco e dagli organi amministrativi del Comune;
* la grande valenza che una strategia di trasparenza come quella sopra riportata può avere nei confronti dei cittadini permettendo di recuperare anche grazie all’uso opportuno della rete internet e delle nuove tecnologie il patrimonio di fiducia indispensabile alla vita delle istituzioni pubbliche;
* l’accesso ai documenti e la possibilità di una effettiva partecipazione diretta all’amministrazione della città devono essere semplici, immediate e alla portata di tutti;

VISTO
* l’art.8 del T.U.E.L. in merito alla valorizzazione della partecipazione popolare;

IMPEGNA Il Sindaco e la Giunta Comunale:
* a predisporre entro tre mesi una piattaforma partecipativa operante su Internet avente caratteristiche che rispondano alle esigenze e ai principi sopra citati: utilizzo dei dati politico-amministrativi ufficiali, offrire alla cittadinanza servizi di informazione, monitoraggio e partecipazione attiva alla vita della propria città, informazioni sulle attività di sindaco, giunta e consiglieri comunali, pubblicazione di tutti gli atti online prima, durante e dopo che siano stati discussi e votati, possibilità ai cittadini di partecipare per commentare e votare gli atti, seguire politici, argomenti e territorio, tracciamento dell‘attività degli organi politici, giunta, consiglio fino al singolo politico, possibilità di seguire in tempo reale le attività di un politico e poter intervenire contestualmente ai lavori in uno spazio pubblico neutrale;
* qualora la piattaforma partecipativa non sia attuabile a causa della mancanza di specifiche competenze tra il personale interno del comune, ad affidare la realizzazione, la gestione e la manutenzione della piattaforma ad una società esterna all’uopo individuata utilizzando una parte delle spese che si risparmierebbero passando all’utilizzo di software libero (annualmente il Comune di Asti spende 45.000 € per “Assistenza informatica e manutenzione software” e 68.000 € per “Acquisizione o realizzazione software”);

Comments are closed.