1. Raccolta fondi per la campagna elettorale del candidato sindaco del Movimento 5 Stelle di Asti Massimo Cerruti

    Asti merita il Massimo! Aiutaci a finanziare la campagna elettorale di Massimo Cerruti.
    2.271 € già donati dei 5.000 € previsti

Il Vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio incontra i cittadini astigiani – Venerdì 6 dicembre, serata di “rendicontazione” dei portavoce a 5 stelle

Le “grandi opere” della Giunta di centrosinistra

Quando siamo stati eletti in Consiglio Comunale non immaginavamo certo che la nuova amministrazione di “centrosinistra” avrebbe davvero cambiato rotta rispetto alla precedente (di “centrodestra”) ma il programma elettorale di Brignolo lasciava aperte alcune porte su cui il MoVimento5stelle avrebbe potuto convergere.
Per ora questo non è accaduto. Sui piccoli temi ci troviamo a volte d’accordo e in Consiglio comunale abbiamo votato a favore ma sui grandi temi non vediamo molte differenze tra centrodestra e centrosinistra.
1)    Il primo atto di questa nuova maggioranza è stato quello di aumentare il numero degli assessori da 8 a 9: un assessore ogni 8.400 abitanti (il Comune di Milano ne ha 12 cioè uno ogni 108.000 abitanti). Noi abbiamo proposto e continueremo a proporre un taglio degli assessori: sei sono abbastanza.
2)    Dal “centrosinistra” ci aspettavamo almeno una politica propensa alla valorizzazione del territorio invece stiamo assistendo all’approvazione della “Variante Frazionale”: nuovo cemento sulle nostre colline. Tutto questo senza nemmeno attendere il risultato del censimento degli immobili vuoti (dai primi dati sembrerebbe che ad Asti gli alloggi vuoti siano più di duemila!).
3)    Risposte e trasparenza poco chiare in merito ai debiti dell’ASP (vedi qui).
4)    Altri soldi per il campo nomadi senza cambiare le regole ne chiedere il rispetto delle leggi (come da noi proposto qui).
5)    Scelta di riconvertire un capannone artigianale (l’ex area Scagnetti di corso Alessandria) ad attività di ristorazione (invece di puntare ai prodotti locali avremo un grande ristorante cinese?).
6)    Discussione per modificare il piano regolatore al fine di “condonare” la pista di motocross (in parte ampliata abusivamente) danneggiando sia i residenti che l’ambiente circostante ai Boschi di Valmanera.

Intanto (soprattutto a causa dei tagli del governo PD-PDL) l’IMU anche ad Asti aumenterà (o verrà sostituita da un’altra tassa più costosa), i trasporti locali subiscono tagli pesanti (sia i bus che le linee ferroviarie), la cultura rimane a secco ma l’inquinamento in città aumenta. Invece di convogliare le forze sul progetto (promessa) del “Centro commerciale naturale” sembra che il “centrosinistra” astigiano voglia proseguire sulla strada della “Porta del Monferrato” (nuovo cemento).

Nulla in merito alla proposta di chiusura del centro storico alle auto dei non residenti e nessun investimento previsto per l’efficienza energetica degli edifici pubblici (che farebbe risparmiare ai cittadini migliaia di euro in future bollette di gas e luce).

E tu che voto daresti a questa amministrazione?

Che voto dai alla Giunta astigiana?
  
pollcode.com free polls 

* * * * *

Domani, venerdì 6 dicembre 2013 alle ore 21.00 in piazza Alfieri il Vicepresidente della Camera dei Deputati Luigi DI MAIO e i parlamentari piemontesi incontreranno i cittadini per fare il punto sula situazione nazionale. I consiglieri Davide GIARGIA e Gabriele ZANGIROLAMI rendiconteranno alla cittadinanza il lavoro fatto in questi mesi in Consiglio Comunale.

* * * * *

Invitiamo inoltre tutti i piemontesi a partecipare all’evento organizzato dal M5s-Piemonte in piazza Castello a Torino sabato 7 dicembre per lanciare la petizione #TUTTIACASA per chiedere le dimissioni dell’intero Consiglio Regionale dopo che le indagini sui rimborsi spese hanno coinvolto i consiglieri di quasi tutti i partiti:

www.asti5stelle.it

Comments are closed.