1. Raccolta fondi per la campagna elettorale del candidato sindaco del Movimento 5 Stelle di Asti Massimo Cerruti

    Asti merita il Massimo! Aiutaci a finanziare la campagna elettorale di Massimo Cerruti.
    2.271 € già donati dei 5.000 € previsti

Cari partiti, per una volta smettetela di fare antipolitica!

Un monte di €uro nelle casse dei partiti, nemmeno un €uro nelle casse del Monti

Ieri gli studenti delle scuole astigiane (in primis il Castigliano e il Monti) hanno chiesto ai candidati a sindaco, senza giri di parole, “Che ne sarà del nostro futuro?. Le risposte le potete immaginare: “La scuola è importante”, “La sicurezza è il nostro primo obiettivo”, “Noi la nostra parte l’abbiamo fatta, la colpa è degli altri“, “Non ci sono i soldi”.

Il moVimento5stelle non ha elencato slogan ma i fatti:
– in Piemonte abbiamo rifiutato 900.000 € di rimborsi elettorali (ora sono nelle casse dello Stato: il Governo se volesse potrebbe subito usarli per le nostre scuole);
– abbiamo presentato la proposta di legge n.7/2010 per il taglio agli stipendi e ai privilegi della Casta regionale e per la relativa creazione di un fondo di 33.000.000 di € destinato all’edilizia scolastica piemontese.
La destra, la sinistra, il centrodestra e il centrosinistra, tutti i partiti hanno bocciato la nostra proposta. Se l’avessero approvata oggi gli studenti piemontesi non sarebbero qui ad elemosinare le briciole per le loro scuole.

I soldi ci sono, lo scrive LaStampa di ieri a pag.2: “Via libera al piano per le infrastrutture: 133 miliardi di €uro per le grandi opere mentre a pag.3 si può “gioire” per i 383 milioni per le scuole. E’ questa la politica dei partiti di centro, destra e sinistra: tagli alle scuole, miliardi alle grandi opere (inutili come Tav, corridoi autostradali, porti, interporti, tangenziale sud ovest, pagati all’89% con le tasse degli italiani), nessun taglio ai privilegi dei politici.

In Svezia gli studenti più meritevoli sono addirittura pagati per studiare. In Italia gli studenti meritevoli emigrano all’estero.

Cari Brignolo, Galvagno, Arri e Verrua, a luglio 2012 arriveranno nelle casse dei vostri partiti altri 190.000.000 di €uro di rimborsi elettorali (vedi qui) …per favore  prendete carta e penna e chiedete ai vostri segretari nazionali di mandare 500.000 € dei vostri rimborsi elettorali qui ad Asti per le nostre scuole.

Per favore, almeno per una volta, smettetela di fare antipolitica e fate un gesto politico che non vi costa nulla (i finanziamenti pubblici ai partiti sono stati aboliti da un referendum democratico!).

10 commenti su Cari partiti, per una volta smettetela di fare antipolitica!

  • Davide Corona Candidato Fds

    Mi permetto di farvi solo un paio di domande.
    Dei 900.000 euro di rimborsi elettorali, invece di rifiutarli, non potevate prenderli e donarli al Monti e al Castigliano invece di restituirli e continuare cosi’ ad alimentare la partitocrazia?

    Lo spreco di denaro pubblico e’ evidente e non solo nel finanziamento pubblico dei partiti.
    Quali sistemi di controllo prevedete di istituire se gli astigiani vi daranno la responsabilita’ di amministrare la citta’ oppure farete, dai banchi dell’opposizione?

    Cordiali saluti.
    Davide Corona

  • Fabio Martina

    No, non potevamo: un referendum li ha aboliti e il moVimento5stelle non vìola le leggi (e non le raggira) come invece fanno TUTTI i partiti.

    Il moVimento5stelle quei soldi non li ha (li ha lasciati allo Stato, come chiedevano gli italiani). Invece nelle tasche dei partiti a Luglio arriveranno altri 190.000.000 di Euro. Nelle casse della Fds-Comunisti ne arriveranno 2.300.000 …decidete voi che farne…

    Nel programma del moVimentoASTI http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/asti/program.html è ben specificato che ogni spesa, ogni fattura, ogni scontrino verranno pubblicati online (così ogni astigiano potrà controllare come vengono spesi i soldi). Lo stesso faremo naturalmente con gli “stipendi” di Sindaco e Assessori che da subito taglieremo (2.500 € per il sindaco – ora prende 3.700 netti – e 1.500 per gli assessori)

  • Davide Corona Candidato Fds

    Noto che avete imparato i riti della politica molto in fretta.
    Tra questi c’e quello che per non rispondere a domande dirette la girate sul “voi invece che fate”?
    La legge non vieta di prendere i soldi ma li da ai partiti che poi li utilizzano come meglio o peggio credono. Il fatto che li avete restituiti e’ una vostra libera scelta, frutto della vostra cultura politica. Potevate prenderli e usarli per scopi benefici anziche’ restituirli al “sistema partitocratico”. Avete scelto diversamente, ne prendo atto.

    Rendere leggibile nel dettaglio il bilancio comunale e’ la cosa che si dovra’ fare e sono d’accordo. Mi rifevo pero’, nello specifico, ai controlli che intendete istituire su gare d’appalto per forniture al comune, assunzioni del personale, valutazione dell’operato delle aziende municipalizzate, quali criteri adotterete per indicare le persone nei consigli di Amministrazione e come pensate di far rispettare i capitolati nei tempi e nelle cifre. Insomma, i controlli negli ambiti che da sempre sono la criticita’ di ogni amministrazione pubblica locale.

    Per i 2.300.000 euro, personalmente, non ne so nulla ma se puoi essere piu’ preciso
    cerchero’ di darvi/darmi una risposta.
    C’e’ pero’ da precisare che l’ipotetica cifra andra’ divisa tra tutte le 4 componenti della Federazione della Sinistra.

    Grazie per l’attenzione, cordiali saluti.
    Davide Corona

  • Fabio Martina

    il Referendum vieta di prendere quei soldi. Poi il legislatore ha aggirato la volontà dei cittadini: chi prende quei soldi sta truffando i cittadini (quelli che pagano le tasse ….quindi in maggioranza i lavoratori dipendenti).
    Anche la depenalizzazione del Falso in Bilancio è una legge …quindi secondo te è giusto seguirla e falsificare i bilanci? Non credo: ci sono leggi adPersonam e obrobriose che bisogna eliminare. Il moVimento5stelle ha scelto di rispettare il Referendum e la volontà dei cittadini: i milioni dei RimborsiElettorali , secondo noi sono soldi rubati …chi li percepisce abbia il coraggio di incontrare i disoccupati e spiegarglielo.

    Non servono altre leggi per smarcherare eventuali intrallazzi negli appalti e il lavoro nero/sporco: basta mettere tutto online. Saranno i cittadini a segnalare subito eventuali porcate …al Comune spetta il compito di denunciarle alla Procura e chiedere i danni economici a chi sgarra.

    I rimborsi elettorali vengono pagati (dai cittadini) ogni anno a Luglio …a tutte le liste che hanno amministratori eletti nelle elezioni Politiche, Europee e Regionali. Vedi qui i dati tratti dalla GazzettaUfficiale http://bojafauss.ilcannocchiale.it/2012/04/09/rimborsi_elettorali_2011_li_ha.html (e vedi anche questa vera porcata: RIMBORSO DOPPIO!!! —> http://bojafauss.ilcannocchiale.it/2012/04/12/toh_il_rimborso_elettorale_e_d.html)

    ciao

    Fabio

  • Davide Corona Candidato Fds

    Prendendo i soldi e destinandoli ad uso pubblico come la ristrutturazione di una scuola quanto meno li avreste restituiti al legittimo proprietario vale a dire i cittadini
    che loro malgrado “nutrono” i partiti. E’ una questione di punti di vista.
    Per fortuna in uno stato di diritto a stabilire il confine tra legalita’ e illegalita’ sono i tribunali e le leggi. Se ai tempi di Mani pulite avessimo seguito quanto diceva Bossi avremmo i cimiteri pieni di innocenti impiccati e qualcuno altro oggi avrebbe qualche lingotto in piu’.

    Resto in attesa di una risposta per la seconda parte della mia domanda ovviamente se volete continuare ad essere gentili e pazienti come avete fatto finora.

    Grazie per l’informazione leggero’ e valutero’.

    Cordiali saluti.
    Davide Corona

  • Fabio Martina

    Io non credo che i partiti, con i rimborsi elettorali ristrutturino le scuole …non lo so, perchè non pubblicano online i dati su come spendono i soldi. (N.B. se qualche partito da domani li pubblica, mi iscriverò e voterò quel partito).

    La tua domanda era “Quali sistemi di controllo prevedete di istituire se gli astigiani vi daranno la responsabilita’ di amministrare la citta’ oppure farete, dai banchi dell’opposizione?” ….la risposta è questa scritta sopra: “Non servono altre leggi per smarcherare eventuali intrallazzi negli appalti e il lavoro nero/sporco: basta mettere tutto online. Saranno i cittadini a segnalare subito eventuali porcate …al Comune spetta il compito di denunciarle alla Procura e chiedere i danni economici a chi sgarra.”
    Mettendo tutto tutto tutto online, le porcate vengono fuori. Poi il Comune deve denunciarle.

  • Davide Corona Candidato Fds

    Il bilancio di Rifondazione Comunista e’ stato sempre pubblicato sui giornali,
    purtroppo non ne ho una copia con quello dell’anno scorso. Quando ci sara’ l’ultimo ti avvisero’. Grazie per il voto ma la politica quella sana e’ fatta di ideali e il tuo come il mio va rispettato.
    Tornando alla questione delle mie domande in definitiva per i soldi fate quello che facciamo tutti anche se indirettamente restituendoli al “sistema partitocratico”. Nessun biasimo solo una constatazione sia chiaro.

    Per la seconda parte interpreto cosi’.
    Lasciarete tutto come e’ adesso visto che leggi ci sono, sara’ il cittadino ad avvisare l’amministrazione su eventuali abusi e/o frodi.

    Quindi nel caso un cittadino che davanti alla sua abitazione invece della villetta prevista, vede sorgere un palazzo di 30 piani denuncera’ al sindaco l’avvenuto, il quale si attivera’ per portare in tribunale l’abusivo che magari nel frattempo avra’ portato a termine l’opera magari sfruttando lavoratori in nero, non pagando i fornitori, non rispettando le leggi sulla sicurezza nei cantieri e magari non utilizzando materiali previsti dalla normativa CEE.
    Quando il cittadino aiutato dall’amministrazione, stante i tempi della giustizia in Italia, avra’ ottenuto giustizia magari il costruttore sara’ sparito con i soldi a goderseli in un paradiso fiscale mentre all’amminstrazione spettera’ far sloggirae i poveracci che magari avranno comprato un alloggio nello stabile abusivo, abbatterlo
    e accollarsi i costi di ripristino e bonifica dell’area.

    A mio parere non funziona.

    Comunque, grazie per le risposte assolutamente chiare e puntuali.
    Corona Davide

  • Fabio

    Il bilnacio di Rifondazione dice solo: Entrate TOT EURO – Uscite TOT EURO. Non dice dove sono stati spesi i soldi. A noi piacerebbe che i bilanci fossero pubblici e trasparenti totalmente …tipo questo http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/piemonte/calendario/trasparenza.html e i vari documenti allegati.
    Per quel che ne so io, Rifondazione potrebbe aver speso tutti i sui sildi dandoli ai disoccupati ..o stampando manifesti …o boh..!?

    No, sui soldi è diverso: i due consiglieri regionali si sono tagliati lo stipendio e prendono 2.500 € netti al mese (e rinucniano al vitalizio, ei gettoni,ecc…). I restanti soldi derivanti dal taglio non li danno alle liste locali o ai gruppi ma li danno ai cittadini o ai movimenti o comitati. So che Rifondazione chiede ai suoi eletti il 55% di quello che guadagnano (quin l’Artesio in Regione credo prenda 10.000 € netti …e pertanto gliene rimangono 5.000, giusto? …poi prenderà ancche il vitalizio) ..quei soldi avanzati Rifondazione li usa per le liste locali, i circoli, manifesti, …per fare informazione politica. E’ una scelta e va benissimo …noi li restituiamo tutti.

    Il cittadino, ne ora ne mai potrà fare nulla di fronte a un grattacielo di 15 piani perchè il grattacielo è a norma di legge (cioè approvati dai partiti). Infatti i due grattacieli astigiani sono regolari: approvati dalla maggioranza di centrosinistra e costruiti da quella di centrodestra. L’unica cosa che possiamo fare noi di fronte alle grandi opere è metterci davanti come facciamo (e fanno altri) in Valsusa e votando nelle amministrazioni come facciamo in Regione (..ma altri che in Valsusa si oppongono, poi in Regione si nascondono, vedi qui http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/piemonte/2011/03/propaganda-politica-sul-tav.html).

    Per le case abusive invece (i grattacieli sono a norma …ma il nostro Programma prevede STOP CEMENTO cioè NESSUNA NUOVA CASA ..ce ne sono 1.000 vuote!) li abbatteremo dopo 90 giorni, come prevede la legge.

  • Davide Corona Candidato Fds

    Quello del PRC indica tutte le voci di spesa e tutte quelle in entrata.
    non so quanta esperienza hai sulla questione bilanci ma solo la finanza puo’
    ed e’ in grado di fare controlli analitici e puntuali.
    Ergo sul Web puoi fare tutte le dichiarazioni che vuoi ma il dubbio resta
    ed leggittimo che ci sia, su qualsiasi documento contabile.
    Nessun comune cittadino puo’ realisticamente verificare tutte le pezze giustificative.
    Enron, Parmalat e IOR insegnano.
    Parafrasando De Gregori non e’ solo dal bilancio economico che si vede una buona organizzazione/partito/movimento.
    Le prossime dazioni dei vostri consiglieri regionali potreste destinarle al Preside del Monti oppure a quello del Castigliano loro in cambio potranno mettere una targhetta nei muri della scuola a perenne ricordo del senso civico di Beppe Grillo e del suo movimento.

    Noi non possiamo permettercelo perche’ abbiamo sedi da mantenere a aperte,
    giornali, iniziative sul territorio. Un altro tipo di approccio della politica.
    Quando c’e’ stata l’inondazione a Genova Ferrero era a spalare
    fango con tutti noi, cosi’ come quando c’e’ stato il terremoto
    all’Aquila abbiamo fatto un campo per aiutare le persone
    facendo arrivare generi alimentari, vestiti, etc…
    Ma la buona politica serve per prevenire l’emergenza
    non per gestirla e
    magari strumentalizzarla.

    Quello del grattacielo, comunque, era un esempio per dimostrarti che i controlli devono eseere fatti a monte e non dopo e sopratutto non puo’ essere il cittadino/a a doverli fare. Altrimenti a cosa serve l’amministrazione?
    Vedo dalla tua risposta che metterete dei vincoli (giustissimi per altro)
    ma vorrei sapere quali misure intendete mettere in piedi per far verificare che questi vincoli siano rispettati?

    I costi degli abbattimenti gravano sui cittadini e se il costruttore se ne scappa con la cassa e con i guadagni illeciti. Oltre il danno c’e’ la beffa se non si agisce prima.
    Da quello che mi dici andrete a toccare il piano regolatore di Galvagno che tanti danni ha fatto (Anche noi se vinciamo). Ma se avessi il dubbio sul fatto che le solite lobbies non mettano mano anche indirettamente, come faccio a esserne sicuro da semplice cittadino
    non avendo competenze ne da Geometra e neppure da Architetto iscritto all’albo?

    Grazie ancora per l’interessante conversazione.
    Cordiali saluti.
    Davide Corona

  • Fabio

    No, è possibilissimo mettere online tutte le fatture e le spese: l’abbiamo fatto noi qui http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/asti/trasparenza.html.

    Enron, Parmalat e IOR pubblicano bilanci (falsi) con scritto TOT ENTRATE e TOT USCITE. Se le loro fatture fossero online (bisognerebbe renderlo obbligatorio per tutte le porsone giuridiche) li avrebbero arrestati dopo 2 giorni di transazioni finanziarie sospette.

    Sicuramente proporrei di destinare i fondi “a 5 stelle” alle scuole astigiane …ma c’è una particolarità: non sono gli eletti o gli attiVisti a decidere come destinare i “loro” soldi provenienti dagli stipendi tagliati (sennò gli eletti potrebbero crearsi dei simpatizzanti foraggiandoli su iniziative sociali/ecologiche). Da noi funziona che chiunque presenta una proposta e, chiunque partecipa può votarla. Quella che ha più voti verrà finanziata (anche se al consigliere eletto non piace). Quindi io potrei proporre di finanziare il progetto “X” ma se gli astigiani voteranno di finanziare ad esempio un centro anziani, i soldi finiranno agli anziani (e se qualcuno poi li ci mette la “Targhetta sovvenzione a 5 stelle” verrà cacciato dal moVimento5stelle ).

    I grattacieli sono stati approvati dalla Giunta Voglino-Brignolo. Io non ero ad Asti a quel tempo, non ricordo come votò Rifondazione. Spero si sia opposta. Vado a cercare la delibera se la trovo.
    Comunque noi non proponiamo dei “vincoli” per le nuove costruzioni: proponiamo che non ne venga più costruita NEMMENO UNA di casa. Bisogna ristrutturare l’esistente. Ci sono 53 famiglie senza casa e 1.000 alloggi vuoti quindi il “problema casa” non esiste. Bisogna tassare tanto chi tiene le case sfitte e garantire un reddito minimo a chi ce l’ha pari a zero.

    Personalmente sono proprio competente in abusivismo edilizio. La legge prevede che la casa abusiva venga abbattuta dal Comune ma i costi deve pagarli chi ha fatto l’opera abusiva (magari pignorandogli altre case visto che di norma chi costruisce case abusive non sono i poveracci ma i palazzinari).

    Per prevenire i grattacieli (ma anche altre schifezze) bisogna prevedere un nuovo Piano Regolatore a crescita zero (ad oggi quei grattacieli sono legittimi al 100%). Per noi deve esserci uno STOP a nuove cubature. Uno stop da subito: a chi non ha ancora costruito (ma oggi potrebbe) nelle zone non edificate deve essere impedito di avere il Permesso di Costruire durante il periodo di variante al Piano Regolatore.