ATTACCO MEDIATICO AL MOVIMENTO 5 STELLE

Oggi la Gazzetta d’Asti ha scelto di schierarsi. Non a favore di uno degli otto candidati a sindaco ma solo contro uno di essi: Gabriele ZANGIROLAMI del moVimento5stelle.

Nell’edizione in edicola troviamo il moVimento5stelle nominato ben sei volte (troppa grazia, non era mai successo…) per sottolineare l’inaffidabilità dei suoi candidati. Più volte la Gazzetta d’Asti (giornale della Diocesi e delle Parrochhie cattoliche) fa risaltare l’assenza di Gabriele Zangirolami all’incontro con gli altri candidati sindaco all’interno della Fiera di Asti. Naturalmente evitando di evidenziare che il nostro candidato ha un negozio di alimentari e non può permettersi di assentarsi dal lavoro a metà giornata (gli altri candidati si? anche quelli che sui manifesti scrivono “Per passione, non per mestiere”?).

E non si fa nemmeno parola del grande apprezzamento ricevuto dal nostro candidato ieri alla Fiera da parte degli agricoltori locali.

La Gazzetta ha tutto il diritto (e il dovere, secondo noi) di criticare il programma del moVimento5stelle-ASTI (cosa che peraltro non ha mai fatto, forse lo trova ottimo) ma cade nel ridicolo quando scrive che la nostra campagna elettorale è vissuta dei proclami del suo leader nazionale più che sui problemi locali considerato che da molti mesi abbiamo pubblicato un programma di ben 14 pagine che affronta tematiche esclusivamente locali.

La Gazzetta passa poi alle offese e scrive:Zangirolami si adegua all’idiosincrasia per taccuini e microfoni radiotelevisivi del suo capo-bastone Beppe Grillo. … Forse le elezioni amministrative meritano più concretezza rispetto ai proclami grillini…”. Beh, ora è chiaro: non l’hanno proprio letto il nostro programma.

Frecciatina per il moVimento anche in merito ad una ipotetica lettera che la Diocesi avrebbe mandato a tutti i candidati:Zangirolami non ha risposto!“. Già, non ha risposto, perchè quella lettera non l’ha mai ricevuta a nessuno dei nostri indirizzi mail ufficiali info@movimento.asti.it e asti@piemonte5stelle.it (sennò avremmo risposto volentieri, come abbiamo fatto con tutti: giornalisti, blog, sindacati, pensionati, FIOM, TV, ecc.).

Tutto questo la Gazzetta lo scrive a due giorni dal voto, così è impossibile chiedere che vengano pubblicate rettifiche (e magari scuse?).

Ci riserviamo di sentire il parere di qualche legale. Nel caso, i soldi li gireremo ai poveri.

2 commenti su ATTACCO MEDIATICO AL MOVIMENTO 5 STELLE

  • Filippo

    Avete segnalato questa cosa alla sezione “Lettere alla Redazione” della gazzetta d’asti ?

    ——————————————————————————–
    In questa pagina troveranno spazio le vostre lettere alla redazione: segnalazioni, commenti, opinioni; vi ringraziamo per tutto quanto vorrete condividere con noi utilizzando gli indirizzi stella.palermitani [@] gazzettadasti.it e marianna.natale [@] gazzettadasti.it.
    ——————————————————————————–

    http://www.gazzettadasti.it/category/rubriche/lettere-alla-redazione

  • kmatica

    Mi risulta che la chiesa in fatto di idiosincrasia, e la storia ce lo ricorda, non scherzi.
    L’ avversione ad ogni forma di libertà e di pensiero, non conforme ai dogmi del loro capo bastone, hanno prodotto scomuniche, sofferenze, torture ed infine uccisioni in barba al loro Dio che predicava la misericordia, la comprensione, l’amore come missione di tutti gli uomini di buona volontà.
    Oggi le scomuniche sono subdole, avvengono attraverso testate compiacenti, che sortiscono alla lettura di una persona un minimo intelligente la comprensione che si tratti semplicemente di detrattori. Ben lungi dal voler far riflettere profondamente come ci si aspetterebbe da chi professa una fede. Usare le leve del male, della paura per potersi legittimare, ergendosi a giudici autoproclamatisi, depositari e garanti della morale, assomiglia più a una manovra politica che a un gesto di amore, oltretutto rivolto a chi ha scelto di non occupare posti di potere ma bensi di mettersi a disposizione della collettività semza trarne profitto e con umiltà, la stessa umiltà che paradossalmente manca nell’articolo.