1. Raccolta fondi per la campagna elettorale del candidato sindaco del Movimento 5 Stelle di Asti Massimo Cerruti

    Asti merita il Massimo! Aiutaci a finanziare la campagna elettorale di Massimo Cerruti.
    2.331 € già donati dei 5.000 € previsti

ASPetta e spera…

Egregio Sig. Sindaco,
Come nelle migliori tradizioni, anche il 2014 appena iniziato, ci riserverà grandi emozioni a fronte delle sorprese che derivano dall’ operato della sua Giunta.
Infatti, ci giungono in questi giorni dagli uffici preposti, le prime risposte ad una serie di domande che Le abbiamo posto. Abbiamo chiesto di avere copia dei contratti di servizio, dei patti parasociali stipulati tra il Comune di Asti e la società ASP che, come stabilito dall’ odg approvato dalla sua stessa maggioranza il 10.12.2013, impegnava l’Amministrazione comunale e l’Asp a stipulare tali contratti entro e non oltre il 31 dicembre 2013. Ci é stato risposto che non sono ancora pronti e  che tali documenti sono in corso di elaborazione così come i bilanci di previsione del Comune di Asti e della società Asp.
Abbiamo chiesto, a fronte del recente consiglio comunale sulla partecipata Asp e il suo alto volume di crediti quale fosse la situazione crediti  TIA al 31/12/2013. La risposta che ci è stata fornita è alquanto preoccupante e abbiamo deciso di formula un’ interrogazione urgente per avere delucidazioni sul caso.

A questo punto, preso atto della assoluta incapacità della giunta da Lei rappresentata di risolvere almeno uno dei problemi di questa città, facendo un passo indietro, rammentiamo quanto riportato nel parere dei Revisori dei Conti nel bilancio di previsione del 2013, dove chiaramente viene riportato che la possibilità di realizzo dei residui crediti TIA e la mancata stipula  dei contratti di servizio, così come l approvazione del bilancio preventivo in tempi che vanno ben oltre le normali prassi, rappresentano delle serie criticità il cui superamento diventa necessario per una sana e corretta gestione economica della nostra Città.
Invece, assistiamo all’ ennesima passerella organizzata dagli uffici dell’ Asp per pubblicizzare i nuovi bus comprati dal settore noleggio, (settore in perdita), che peraltro anche come tempistica di pubblicità ci pare tardiva.

Tutto questo, ci porta all’ amara conclusione che il lavoro svolto in consiglio comunale non gode del rispetto dei termini e delle condizioni pattuite e ci sorgono seri dubbi anche sul rispetto di altri ordini del giorno approvati in consiglio e di cui poco  per non dire nulla, oggi si sa.

A fronte anche delle recenti dichiarazioni di alcuni membri di giunta sul via libera a progetti quali Porta del Monferrato , Agrivillage, nuovi insediamenti commerciali nella zona di Corso Casale, che di fatto vanno diametralmente all’ opposto del concetto da lei espresso di protezione del centro commerciale naturale e contro la grande distribuzione, ci chiediamo quale sia il suo rispetto del programma per cui è stato eletto. Per una corretta interpretazione e conoscerne la sua concreta volontà politica ci pare che si debba leggere l’ esatto opposto di quanto scritto.

Le ricordiamo quanto da lei dichiarato in campagna elettorale :
1) Occorre innanzi tutto evitare nuovi insediamenti di grande distribuzione;
2) L ’impegno a incentivare la mobilità sostenibile, puntando su trasporto pubblico, bicicletta, altre forme di trasporto collettivo, integrazione tra trasporto pubblico urbano ed extraurbano, parcheggi di scambio;
3) Ampliare il ricorso a forme di consultazione referendaria ed introdurre il principio del quorum zero.

Le ricordiamo solo tre punti del suo programma che non possiamo che condividere al 100% e che non vediamo l’ ora di approvare o almeno discutere in consiglio comunale.

MoVimento5stelleAstiwww.asti5stelle.it

1 comment to ASPetta e spera…

  • Dino Solari

    In merito ai crediti TIA la domanda è semplice e complicata allo stesso tempo: è possibile avere per ogni pratica gli importi e il nome dei debitori? fatto questo, se qualcuno è riuscito a identificare i debitori, che azione legale è stata intrapresa? Se non è stato fatto nulla vuol dire che c’è omissione in atti d’ufficio …