Iscriviti alla Newsletter

Dona

Il moVimento 5 stelle non riceve alcun' finanziamento pubblico e si sostiene attraverso le donazioni dei cittadini.


Categorie

Visualiza categoria

Asti: piccolo comune o grande SPA?

Serata di approfondimento sugli eventi che stanno portando sempre più spesso la nostra città all’onore delle cronache nazionali, nella quale, tra un omicidio e un occultamento di cadavere, vengono sottratti soldi pubblicispartite poltrone e raccontate un pò di mezze verità.

Parleremo degli ultimi accadimenti che riguardano l’incompatibilità del nostro sindaco divenuto ex Presidente della Provincia, parleremo di ATC e degli ultimi aggiornamenti ,ma anche di teleriscaldamento con il pasticcio di delibere dell’ attuale amministrazione non solo come approfondimento tematico, ma come COMUNICAZIONE URGENTE, a nostro parere, nei confronti degli ignari cittadini.

Illustreremo anche come funziona il binomio Fondazione Cassa di Risparmio e Cassa di Risparmio di Asti, come avviene la nomina dei consiglieri in Fondazione e quale la nostra proposta per la riduzione dei consiglieri e degli emolumenti
Tenteremo di spiegare il perchè, in poche parole, la nostra città non è sempre in prima pagina SOLO per la cronaca nera..

ASTI  Piazza San Secondo ex Sala Consiliare del Comune , ore 21,00

Brignolo l' incompatibile

Alla fine ha ragione l’ ex ministro Lupi, siamo dei #RompiCoglioni, ed anche ad Asti il Movimento 5 Stelle, con i consiglieri Davide Giargia e Gabriele Zangirolami ,assistiti dallo straordinario lavoro dell’ avv. Alberto Pasta hanno condotto la loro battaglia contro la moltitudine di poltrone del sindaco PD Fabrizio Brignolo contemporaneamente Sindaco di Asti, Presidente della Provincia, Presidente delle unioni provinciali, Consigliere di amministrazione della Cassa di Risparmio di Asti e in ultimo membro Anci.

Il ricorso presentato in tribunale dai cittadini nonchè consiglieri del m5s astigiano ravvisava l’ incompatibilità della carica tra Presidente della provincia di Asti e il ruolo di amministratore della Cassa di risparmio di asti , quest’ ultima titolare del servizio di tesoreria della provincia, l’ art. 63 comma 1 n. 2 del TUEL recita a tal proposito: che non puo’ ricoprire la carica di presidente della provincia ”colui che, come titolare, amministratore, dipendente con poteri di rappresentanza o di coordinamento ha parte, direttamente o indirettamente, in servizi, esazioni di diritti, somministrazioni o appalti, nell’ interesse del comune o della provincia……”
Il ricorso è stato accettato ed il collegio ha sentenziato l’ incompatibilità di Brignolo e la sua decadenza dalla carica di Presidente della Provincia.
Questo è il primo caso di ricorso e sentenza di incompatibilità dopo la “finta” rivoluzione delle province della legge Delrio. Un’ altra poltrona in meno e tutto questo perchè? Perchè in fondo #Siamo #RompiCoglioni

P.S.
In ultimo ma non meno importante elogiamo la professionalità con cui l’ avv. Alberto Pasta ci ha assistiti a titolo completamente gratuito e che ha contribuito in modo fondamentale allo studio della pratica e al relativo successo.

Banchetti #Firmaday Fuori dall' Euro

Anche ad ASTI è possibile firmare per il referendum #fuoridalleuro basta recarsi presso l’URP di Asti, in piazza San Secondo da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12, martedì e giovedì dalle 15,30 alle 17,30.
Per info Telefono: 0141399399 – n. verde 800275275

I Banchetti per dare la possibilità anche a coloro che vivono in Provincia e presso il loro Comune non sono presenti i moduli per i referendum riprenderanno dal 17 Gennaio sotto i Portici Alfieri “Anfossi” . L’ orario sarà dalle ore 15,00 alle ore 18,30. 

Queste le date:

- 17 Gennaio ore 15,00 – 18,30

- 24 Gennaio ore 15,00 – 18,30

- 31 Gennaio ore 15,00 – 18,30

Ricordiamo per altro che la raccolta firme durerà sino a Giugno

* Solo nel caso di eventuali mercatini o fiere in tali date  non sarà possibile fare il banchetto

 

 

Serata #FUORIDALL€URO

 

Il 13 dicembre prossimo il M5S di Asti organizza una serata informativa con la cittadinanza, in occasione del “firmaday”, per presentare la campagna referendaria ed approfondire l’argomento nei dettagli.
Parteciperanno all’incontro la deputata Laura CASTELLI, della commissione bilancio, il capogruppo in Senato Alberto AIROLAe il deputato della commisione telecomunicazioni Paolo ROMANO, oltre ovviamente ai nostri consiglieri comunali.
L’evento sarà organizzato presso la ex sala consiliare del Comune di asti.

 

13 Dicembre Ore 21.00  ex sala Consiliare Comune di Asti

Piazza San Secondo

 

Ricorso Incompatibilità Presidente della Provincia di Asti

In data 28/11/2014 abbiamo depositato presso il tribunale di Asti il ricorso sull’ incompatibilità dell’ attuale presidente della Provincia Fabrizio Brignolo nonché Sindaco della nostra città, nonché consigliere della Cassa di Risparmio di Asti.

Il ricorso sull’ incompatibilità è tra la carica di Presidente della Provincia di Asti e il ruolo di consigliere nella Cassa di Risparmio di Asti , ricordando che quest’ ultima ha assunto il servizio di tesoreria della Provincia di Asti.

L’ articolo che a nostro avviso non viene rispettato è il seguente:  art. 63 comma 1 n.2 del D.lgs 18 agosto 2000 n. 267 (Testo Unico degli Enti Locali) prevede che “Non puo’ ricoprire la carica di sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale o circoscrizionale: …..  2) colui che, come titolare, amministratore, dipendente con poteri di rappresentanza o di coordinamento ha parte, direttamente o indirettamente, in servizi, esazione di diritti, somministrazioni o appalti, nell’ interesse del comune o della provincia…. 

In poche parole il Tuel vieta che un’ unica persona possa essere controllato e controllore.

Il ricorso è dovuto in quanto l’ organo provinciale che in ultima istanza avrebbe dovuto decidere se applicare la diffida o accettare le controdeduzioni di Brignolo  ha invece tergiversato chiedendo un parere legale ,  tutto ciò violando a nostro avviso l’ articolo 69 comma 4 del TUEL: “ Entro i 10 giorni successivi alla scadenza del termine di cui al comma 2 il consiglio delibera definitivamente e, ove ritenga sussistente la causa di ineleggibilità o di incompatibilità, invita l’amministratore a rimuoverla o ad esprimere, se del caso, la opzione per la carica che intende conservare”.  

Confidiamo in una celere convocazione da parte del tribunale per poter ripristinare la legalità anche in quest’ ente.

Ringraziamo l’ avvocato Alberto Pasta per la scrittura  e la condivisione di questo atto