ISCRIVITI AL MEETUP DI ASTI!

immagine forum

Italia5stelle, organizzazione della trasferta ufficiale e dello stand di Asti per la manifestazione nazionale del MoVimento 5 Stelle.

italia5stelle_imola_2015_Asti

Asti c’è !
Si cercano volontari per organizzare la trasferta ufficiale e lo stand di Asti per la manifestazione nazionale del MoVimento 5 Stelle di ottobre.
Si invitano tutti gli interessati a dare subito la propria disponibilità per una migliore organizzazione dell’evento!

Iscriviti al Meetup ufficiale di Asti e provincia e conferma qui la tua presenza:
https://www.facebook.com/events/931086586937473/

ASP: Impegni importanti e scelte scontate?

Municipio-di-AstiIl Comune cerca un “Componente del Consiglio di amministrazione di Asti servizi pubblici” ma dichiara che l’offerta di disponibilità “non vincola l’Amministrazione”.
L’avviso di ricerca porta la data del 3 agosto e fa seguito alle dimissioni del presidente di ASP SpA, Avv. Paolo Bagnadentro che ha lasciato l’incarico per motivi personali e famigliari.
Si tratterebbe di una mossa finalizzata quindi alla nomina del nuovo presidente di ASP, se non fosse che il Comune, che detiene il 55% di ASP, secondo alcuni avrebbe già deciso tutto.

Gira infatti la voce su vari quotidiani, che alla guida dell’azienda potrebbe andare l’attuale vice presidente, casualmente segretario provinciale di un partito che vi lasciamo immaginare, il cui incarico di vice presidente di ASP verrebbe preso da un altro consigliere già ben identificato.
Ma senz’altro si tratta solo di voci prive di fondamento… o no?

Il nuovo presidente dell’ASP non farà certamente parte dei collezionisti di poltrone e sarà senz’altro lontano dagli interessi delle grandi lobbies e dei partiti politici ad esse collegati.

E senz’altro gli impegni importanti, ovvero i suoi doveri primari, come la gestione dei rifiuti e del decoro urbano, il trasporto pubblico e l’energia sostenibile non lasceranno il posto all’organizzazione di spettacoli musicali, a una gestione dell’acqua che, nel rispetto della volontà dei cittadini espressa con il referendum del 2011, dovrebbe forse essere pubblica, e soprattutto al voler portare avanti a tutti i costi un insostenibile progetto di teleriscaldamento.

Allo stesso modo siamo sicuri che il nuovo Presidente verrà scelto in modo da garantire il rispetto dei servizi primari per tutti i cittadini piuttosto che per sbandierare utili di gestione.

Pertanto invitiamo l’amministrazione comunale di Asti, che è il principale azionista di Asp, a voler individuare come presidente un soggetto slegato dagli interessi delle compagini partitiche per affrontare finalmente le problematiche del degrado di cui è vittima la città di Asti.

La città di Asti è sicuramente in grado di proporre cittadini privi di conflitti di interessi, con le competenze adatte a ricoprire gli incarichi adeguati nel consiglio di amministrazione di ASP, anche e soprattutto quello di un presidente che sia garante di tutti in totale autonomia.

Sicuri che le scelte della politica astigiana andranno in questa direzione, invitiamo tutti i cittadini, ovvvero tutti i potenziali candidati che hanno i necessari requisiti, a dichiarare entro il 21 agosto la propria disponibilità ad essere designati in qualità di Presidente di ASP, utilizzando il modulo e le istruzioni pubblicate nel sito del Comune di Asti:
http://www.comune.asti.it/archivio29_novita-dal-sito_0_118.html

Davide Giargia consigliere comunale, capogruppo M5S
Marcella Serpa consigliere comunale M5S

Italia 5 stelle, sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015 a Imola

italia5stelle_imola_2015

Italia5stelle, manifestazione nazionale del MoVimento 5 Stelle.
Sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015.
Il tema dell’incontro sarà il M5S al Governo.
Si cercano volontari per organizzare la trasferta e lo stand di Asti.

Quest’anno Italia5stelle, la manifestazione nazionale del MoVimento 5 Stelle, si terrà all’autodromo di Imola il 17 e il 18 ottobre. Parteciperanno gli eletti in Parlamento, in Europa, nelle regioni e nei comuni che lo richiederanno, ad oggi sono circa 1800. Ognuno avrà un suo stand accessibile ai visitatori e sarà disponibile a spiegare e a discutere le attività in corso. La stanca litania del “Non avete fatto niente” dei partiti sarà smentita dalle azioni svolte con successo dal M5S attraverso le “Buone notizie”, un elenco di tutte le cose fatte e portate a termine dagli eletti. Sarà allestito uno stand apposito per promuovere e ospitare i Meetup che sono sempre più decisivi per le azioni sul territorio. Durante la manifestazione ci saranno agorà con eletti del M5S per discutere con i cittadini in modo libero di temi come la Sanità, l’Istruzione la Giustizia e l’Informazione. Parteciperanno anche numerosi artisti di cui verrà dato presto l’elenco.
Saranno attrezzati spazi per camper. Tutti i dettagli saranno riportati in un minisito nei prossimi giorni. Fate un gigantesco passaparola. Tutta l’Italia che vuole cambiare deve essere presente.
L’evento sarà totalmente autofinanziato con le vostre donazioni on line. Il M5S vive solo dei vostri contributi, ha rifiutato i cosiddetti “rimborsi elettorali” per 42 milioni di euro, una truffa ai danni dei cittadini che avevano bocciato i finanziamenti pubblici ai partiti con un referendum, e ha deciso per coerenza di rinunciare al due per mille presente nella dichiarazione dei redditi.
http://www.beppegrillo.it/2015/08/italia5stelle_2015_17_e_18_ottobre_imola.html

Sicurezza ad Asti: telecamere “intelligenti” già pubblicizzate ma non ancora funzionanti

videosorveglianza

La settimana scorsa ho sporto denuncia contro il Ministro Alfano per la sua grave inadempienza verso il territorio astigiano, tuttora senza prefetto e carente di effettivi e mezzi per assicurare un buon controllo sul territorio stesso. Lunedì 13 luglio, insieme alla consigliera comunale Marcella Serpa, portavoce M5S, ho voluto visionare la sala dove dovrebbero arrivare le immagini delle telecamere di sicurezza. La sala, collocata nella Questura, non è in funzione. Il questore ci ha spiegato che le telecamere , ormai obsolete, non ricevono alcuna manutenzione. E’ in fase di realizzazione un altro sistema di videosorveglianza, con sede operativa nella caserma dei vigili urbani, Ci siamo recati alla sede dei vigili e abbiamo scoperto che, a parte l’arrivo di un cavo in fibra ottica, qui non c’è ancora nulla. Ci è stato detto che il contratto di manutenzione del vecchio sistema, scaduto a fine dello scorso anno, non è stato rinnovato. Per cui, da una parte, le “vecchie telecamere” non sono in funzione, dall’altra, quelle nuove non sono ancora state installate. E Asti è al buio in quanto a sicurezza e video sorveglianza. Come M5S ci mettiamo tutto il nostro impegno a sollecitare il sindaco Brignolo ad accelerare al massimo l’entrata in funzione del nuovo sistema, vista l’urgenza della situazione sicurezza in Asti. La consigliera Serpa comincerà da subito a chiedere informazioni agli uffici competenti sull’avanzamento dei lavori di installazione e messa a punto del nuovo sistema di video sorveglianza. Vi terremo aggiornati.
Paolo Romano

Sicurezza ad Asti: perché ho denunciato il ministro Angelino Alfano

PR_APOggi, come avevamo preannunciato, mi sono recato presso la Procura della Repubblica di Asti per sporgere formalmente denuncia nei confronti del Ministro degli Interni Angelino Alfano.

Il reato contestato, ai sensi dell’art. 328 del codice penale, è l’omissione d’atti d’ufficio.

Asti infatti è tuttora senza prefetto (che è il coordinatore delle forze dell’ordine sul territorio provinciale) dal 12 Dicembre 2014 nonostante il sottoscritto avesse sollecitato due volte il Ministro Alfano a provvedere alla nomina di un nuovo prefetto e a rafforzare l’organico delle forze di polizia e carabinieri sul territorio.

Nonostante questi solleciti il Ministro Angelino Alfano non ha espletato un suo preciso dovere d’ufficio, ovvero adempiere senza ritardo e per gravi motivi di sicurezza pubblica ad implementare gli organici delle Forze dell’Ordine e a provvedere alla nomina di un nuovo prefetto. 

Il rimanere sordo e cieco di fronte al problema che gli è stato più volte sottoposto, nonostante i crimini che si susseguono (due omicidi in pochi giorni) e l’aggravarsi della situazione della sicurezza sul territorio astigiano. Mi hanno costretto a presentare la denuncia che allego al post.

DENUNCIA-CONTRO-ALFANO.PDF

Paolo Romano